Mini-pie di pasta brisée con ricotta, carciofi e strolghino

MIni-pie brisee ricotta carciofi e strolghino

Quando sui banchi dei mercati iniziano ad arrivare i carciofi, io mi scateno. Non solo perché li amo proprio tanto, è che mi fa sorridere il pensiero che la primavera non tarderà ad arrivare e con lei, tra qualche settimana, anche tutte le verdure e gli ortaggi che preferisco, dalle fave (un classico, da sole o col pecorino, sulle tavole di buona parte del centro-sud) ai piselli freschi.
Questi sono per me i primi carciofi della stagione e li ho usati per fare delle tortine salate mignon che sono davvero ottime come antipasto o per un buffet.
Per l’impasto ho usato una brisée fatta con l’olio anziché col burro. La ricetta è simile a quella usata qui per lo strudel e qui per un’altra torta salata ma stavolta ho sostituito parte della farina 00 con farina di riso integrale che ha dato un aroma particolare al guscio delle tortine. In assenza di questa farina, si può usare farina di riso normale oppure tutta farina 00.
Per il ripieno ho usato, oltre ai carciofi, un’ottima ricotta di pecora, immancabile nelle “pizze ripiene” che preparava sempre mia nonna di origini campane, mentre un tocco un po’ rustico è dato dal salame. Sebbene l’aromatico strolghino sia sicuramente più delicato rispetto ad altri tipi di salame, riesce comunque a bilanciare il retrogusto dolce del carciofo.

Ingredienti per 6 stampini da 9 cm di diametro
 

Per la pasta brisée

  • 180 g di farina 00
  • 70 g di farina di riso integrale
  • 70 g di olio extravergine
  • 7 g di sale
  • acqua fredda q.b.

Per il ripieno

  • 1 carciofo
  • succo di limone
  • cipolla
  • 230 g di ricotta
  • 20 g di parmigiano grattugiato
  • 40 g di strolghino (o, in mancanza, altro salame a grana non eccessivamente grossa)
  • pepe nero
  • sale
  • olio extravergine

Come si fa
In una ciotola o sul piano di lavoro, formate una fontana con le 2 farine setacciate. Aggiungete l’olio e mescolatelo alla farina, lavorando velocemente, finché l’impasto non avrà assunto un aspetto sabbioso, formando delle palline. A questo punto aggiungete poco alla volta dell’acqua fredda e continuate a impastare velocemente fino a creare un impasto sodo. Lasciate riposare in frigo per mezz’ora.
Pulite il carciofo e tagliatelo a spicchi sottili, mettendolo poi in una ciotola con acqua acidulata con succo di limone. In un padellino, fate soffriggere dolcemente poca cipolla in un paio di cucchiai d’olio extravergine senza farla scurire. Aggiungete i carciofi e fate cuocere a fuoco dolce finché non saranno morbidi, salando verso la fine della cottura. Lasciate intiepidire.
In una ciotola, lavorate la ricotta con una forchetta per ammorbidirla, aggiungete i carciofi, il parmigiano e il salame che avrete precedentemente tagliato a cubetti di pochi millimetri di lato. Regolate di sale e aggiungete a piacere una macinata di pepe nero.
Stendete la pasta a uno spessore di un paio di millimetri, ritagliate dei cerchi per il fondo delle tortine (devono avere una circonferenza di circa un centimetro e mezzo più larga rispetto a quella degli stampini, potrete poi eliminare con un coltello non seghettato la parte che eventualmente dovesse sporgere dal bordo).
Oliate appena gli stampini e posizionate la pasta sul fondo, facendola aderire bene.
Riempite le tortine con il ripieno, quindi preparate i cerchi necessari per chiuderle, procedendo come sopra.

MIni-pie brisee ricotta carciofi e strolghino

Chiudete le tortine premendo bene il bordo per non farle aprire, quindi punzecchiate la pasta brisée con i rebbi di una forchetta (oppure praticate due o tre forellini con uno stuzzicadenti) per permettere al vapore di fuoriuscire durante la cottura.

 

Raviolo pasta brisee ricotta carciofi e strolghino

Con i ritagli potete decorare la parte superiore delle tortine, realizzando delle foglie o delle roselline. Io mi son fatta prendere da un attacco di pigrizia e ho fatto invece una sorta di maxi-raviolo con un paio di cucchiaini di ripieno avanzato. In effetti, è talmente carino che può essere un’idea diversa per presentare questa ricetta, per esempio per una festa di bimbi o un aperitivo con finger-food!
Infornate a 170° per 30-40 minuti o finché le tortine non saranno dorate.
Buon appetito! Se doveste realizzare questa ricetta sarò felice di leggere i vostri commenti!

(Visited 268 times, 1 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Crema di cavolfiore