Mini empanadas di tonno

Empanadas di tonno

Vi va una puntata gastronomica in un Paese hispanohablante, magari per aggiungere uno sfizioso snack “esotico” al buffet delle feste? Oggi vi propongo le empanadas in versione di magro, questa ricetta viene dall’Argentina, anche se le empanadas de atún sono comunissime anche in Spagna. Mi preparo a un piccolo siparietto di nostalgia, sigh! Perché è davvero troppo tempo che vorrei tornare nella “mia” Andalusia ma per un motivo o per l’altro da un po’ di tempo viaggio meno di quanto vorrei. Tornando alle empanadas che mangiavo in Spagna, ricordo che erano un po’ più “pomodorose” rispetto a questa ricetta argentina, poi, a differenza di queste che usano un impasto simile alla pasta brisée, spesso erano fatte con la pasta sfoglia, magari per una questione di praticità perché usavano quella già pronta? Chissà…

La cosa che mi divertiva molto della Spagna era quanto le persone mangiassero a qualsiasi ora, davvero! Il Paese della cuccagna per me che, nooooo… Non amo per niente mangiare, vero? 🙂 Dicono a noi italiani che pensiamo tanto al cibo e perfino mentre mangiamo parliamo di altro cibo, ma vi assicuro che in Spagna si danno anche loro un bel da fare al riguardo! Adoro le tapas, poi così piccole piccole che non ti senti nemmeno in colpa mentre ti abbuffi. E adoro il fatto che le tapas potevi gustarle letteralmente ovunque, dalla taverna economica dove con pochi euro praticamente riuscivi a cenare al localino figherrimo dove ogni piattino era un capolavoro di impiattamento in miniatura. Grandissimo paese del mio cuore! Tornerò a trovarti, tu aspettami, mi raccomando! 😀

Empanadas di tonno

E ora che mi è scesa la lacrimuccia di prammatica, passo alla ricetta. Le dosi sono per circa 18-20 pezzi, io questa volta (a differenza di queste empanadas alle verdure che avevo fatto tempo fa) ho usato un tagliapasta di circa 9 cm di diametro, così mi son venute fuori delle graziosissime empanadas mignon. Un po’ di ripieno m’è avanzato e ho sperimentato che è ottimo anche come farcitura per un sandwich al volo. Come al solito, la chiusura a cordoncino ha messo alla prova la mia (scarsa) pazienza, se siete meno pazienti di me – cosa assai improbabile – potete chiuderle a mo’ di ravioli, spennellando prima il bordo con un po’ di bianco d’uovo.

Mini empanadas di tonno
Autore: 
Tipo di ricetta: Antipasto
Cucina: Argentina
 
Empanadas al tonno (empanadas de atún). Uno spuntino tipico della tradizione argentina.
Ingredienti
Per la pasta:
  • 300 g di farina 00
  • 80 g di strutto
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 uovo per spennellare
  • acqua tiepida q.b.
  • sale
Per il ripieno:
  • 135 g di tonno, peso sgocciolato (io ho usato i filetti di tonno Consorcio)
  • 150 g di pomodori (o 2-3 pelati)
  • 100 g di peperone verde, al netto degli scarti
  • 1 cipolla
  • 1 uovo sodo
  • 5-6 olive verdi snocciolate
  • 1 cucchiaino abbondante di paprika dolce
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe nero
Istruzioni
  1. Rassodate l’uovo.
  2. Preparate l’impasto mescolando in una ciotola la farina setacciata, lo strutto, il tuorlo d’uovo e il sale. Impastate velocemente aggiungendo poco per volta acqua tiepida fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Lasciate riposare in frigo per mezz’ora o un’ora.
  3. Tritate grossolanamente con la mezzaluna la cipolla e il peperone e mettete da parte.
  4. Dopo aver eliminato i semi, tagliate a cubetti i pomodori (se preferite eliminare anche la pelle, tuffateli prima per pochi secondi in acqua bollente).
  5. In una padella, scaldate poco olio e fate soffriggere brevemente la cipolla insieme al peperone.
  6. Aggiungete il pomodoro a cubetti, la paprica e un'abbondante macinata di pepe nero e fate insaporire alcuni istanti.
  7. A fuoco spento, aggiungete il tonno dopo averlo sbriciolato con una forchetta, le olive affettate e l'uovo sodo tritato grossolanamente. Per tritarlo velocemente potete inserirlo nell’apposito tagliauova, poi ruotarlo di 90° e affettarlo nell’altro verso.
  8. Mescolate bene e lasciate raffreddare.
  9. Stendete la pasta a un’altezza di 2 mm, ritagliate con il tagliapasta i dischetti e mettete un mucchietto di ripieno su ciascun dischetto, lasciando circa 1 cm di bordo per la chiusura.
  10. Prima di chiudere le empanadas, assottigliate leggermente il bordo, in modo che poi sovrapponendolo non venga troppo cicciottello.
  11. Chiudete formando un cordoncino e disponete in una teglia rivestita di carta forno.
  12. Spennellate le empanadas con l’uovo leggermente battuto e infornate a 170° per 20-25 minuti o finché le empanadas non avranno assunto un bel colore dorato.
  13. Servite le empanadas tiepide o a temperatura ambiente.

 

(Visited 1.885 times, 4 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
Vota questa ricetta:  

CONSIGLIA Il tarassaco