Panzerotti di patate salentini

panzerotti di patate salentini

Questo post lo avevo in cantiere da tanto, in particolare per gli amici che avevano già visto in giro la foto dei panzerotti sulla pagina Facebook del blog. Anche se il titolo può trarre in inganno, questa sfiziosissima ricetta salentina non c’entra niente con i panzerotti baresi di pasta lievitata ripieni e fritti, che da noi si chiamano calzoni (a proposito, la mia ricetta dei calzoni la trovate qui). Non è altro che il nostro modo di preparare le crocchette di patate, con gli ingredienti poveri della cucina di una volta, patate, pecorino grattugiato e profumatissima menta.

Quando ero bambina, ogni volta che si preparavano i panzerotti era sempre una festa e ovviamente se ne preparavano quantità industriali. Erano più quelli che rubavamo mentre mamma friggeva che quelli che arrivavano sani e salvi a tavola, ma vuoi mettere il gusto di mangiarli appena fritti? E quando preparo questa ricetta, ricordo sempre con tanto affetto una persona che ora non c’è più: la mamma della mia tata. Spesso lei li preparava per la sua famiglia e ne portava sempre un po’ anche a noi. Erano davvero buonissimi, con in più il gusto della sorpresa: che merende fantastiche!

Ecco la ricetta, per la quale devo ringraziare tanto tanto anche la mia amica Simonetta che mi ha aiutata a ricostruirla nelle proporzioni, essendo una di quelle ricette che una volta nelle famiglie non solo si preparavano in quantità industriali, come ho detto sopra, ma soprattutto dosando gli ingredienti a occhio.

Aggiungo una nota sul formaggio: la dose che indico deriva dal fatto che ho usato il pecorino romano, non essendo in Puglia quando ho preparato la ricetta. Siccome questo è molto sapido, è preferibile ammorbidirlo un po’ con il parmigiano. Se invece usate pecorino più delicato, come quello salentino, toscano o sardo, potete aumentarne la percentuale in base ai vostri gusti, anche arrivando a usare soltanto pecorino. Provateli, ve li consiglio davvero!

Panzerotti di patate salentini
Autore: 
Tipo di ricetta: Antipasto
Cucina: Salentina
 
Panzerotti di patate: le crocchette viste dal Salento. Patate, menta e pecorino per un piatto saporito e sfizioso, ovviamente FRITTO! 🙂
Ingredienti
  • 750 g di patate
  • 2 uova (se medie o piccole, se grandi 1 uovo e 1 tuorlo)
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 50 g di pecorino grattugiato
  • 1 bella manciata di foglie di menta
  • sale q.b.
  • olio per friggere
Istruzioni
  1. Fate cuocere le patate mettendole in acqua fredda con tutta la buccia e facendole bollire.
  2. Pelate le patate ancora tiepide e passatele con lo schiacciapatate.
  3. In una ciotola capiente, unite alle patate le uova, il formaggio grattugiato, un po’ di sale e la menta tritata con la mezzaluna.
  4. Impastate bene il tutto e aggiustate di sale se necessario.
  5. Formate dei cilindri di 5-6 cm di lunghezza.
  6. Lasciate riposare in frigo per una mezz’ora.
  7. In una padella per friggere fate scaldare l'olio e friggete poche crocchette per volta nell’olio ben caldo. Attenzione alla temperatura, perché se l’olio non è abbastanza caldo da far formare subito la crosticina esterna, i panzerotti rischiano di disfarsi.

Nota: nella mia famiglia i panzerotti si son fritti sempre così, senza impanatura esterna. Volendo, si possono impanare per facilitarne la frittura ed evitare che si aprano. Per impanarli, battete un bianco d’uovo con un cucchiaio raso d’acqua, quindi passate i panzerotti prima nella farina 00, poi nel bianco d’uovo e infine nel pangrattato.

 

Salva

(Visited 1.037 times, 1 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
Vota questa ricetta:  

CONSIGLIA Ciambelline soffici