Pan bauletto sofficissimo

pan bauletto velocissimoQuesto pan bauletto dovete proprio provarlo: è una ricetta velocissima e super morbida.
L’ho scoperta, ancora una volta, con una ricetta per lo #scambioricette delle bloggalline. Per il mese di maggio sono stata abbinata ad Annalaura del blog Forchetta e pennello.

Kenwood MultioneApro qui una piccola parentesi perché devo ammettere che tra le tante, golose ricette del blog, sono andata subito a sbirciare tra i lievitati. Il fatto è che – finalmente – mi sono decisa a prendere una planetaria. Ci stavo pensando da un po’ ma, vuoi per motivi di spazio, vuoi per il fatto che le quantità che in genere impasto sono sempre abbastanza contenute, avevo sempre rimandato.
E devo dire che mi son dovuta ricredere! Avrò scoperto l’acqua calda ma, perfino con le quantità limitate che preparo, la planetaria è di una comodità stratosferica: non ti sporchi le mani, non fai fatica, e gli impasti si preparano davvero in pochi minuti.

Per ora ho preso un modello piccolo della Kenwood, che ha la comodità di avere un sacco di accessori tra cui il robot da cucina, un frullatore e uno spremiagrumi. Ci si può aggiungere eventualmente anche il tritacarne e un mini-robot per tritare piccoli ortaggi ecc.
Certo, esistono modelli più costosi e professionali o con ciotole più capienti (questo modello è perfetto per 5-600g di farina e arriva fino a 750 g senza troppi problemi). Probabilmente, in futuro, potrò pensare di sostituirlo ma per ora, per le mie esigenze, va più che bene ed è un prodotto con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Per tornare invece alla ricetta scelta per lo scambio ricette io, che sono una grande consumatrice di pancarrè per toast, spuntini, crostini veloci con burro e salmone o burro e alici, sono rimasta colpita da questa ricetta velocissima che, a giudicare dalle foto, garantiva un risultato buono e morbidissimo. E infatti non sono rimasta delusa e vi riporto qui le dosi:

Ingredienti (per uno stampo da plumcake da circa 30 cm)

  • 500 g farina 0 (io ho fatto 400 di farina 0 e 100 di farina 1, lo proverò anche con un maggiore quantità di farina 1 e poi vi dirò)
  • 230 g acqua
  • 50 g latte
  • 50 g olio di semi di mais
  • 3 g lievito di birra secco (per me 7 g di lievito di birra fresco e maturazione per una notte in frigo)
  • 1 cucchiaino di miele di acacia
  • 1 cucchiaino di sale

Procedimento

  1. Fate sciogliere il lievito di birra nel latte appena intiepidito (se usate il lievito secco, unitelo alla farina nella ciotola degli ingredienti secchi).
  2. Una volta sciolto il lievito, unite gli ingredieti liquidi in una ciotola.
  3. Mettete la farina nella ciotola della planetaria o, se impastate a mano, in una normale ciotola.
  4. Aggiungete i liquidi ed iniziare ad impastare, aggiungendo alla fine il sale.
  5. Impastate fino ad ottenere un impasto morbido e uniforme.
  6. Formate una palla e mettetela in una ciotola a lievitare coperta da pellicola per circa 1 ora, dopodiché mettetela nel ripiano basso del frigo per tutta la notte.
  7. Il giorno dopo, togliete l’impasto dal frigo e riportatelo a temperatura ambiente, quindi sgonfiatelo delicatamente e stendetelo a mano in un rettangolo con il lato lungo della stessa lunghezza dello stampo.
  8. Foderate lo stampo con carta forno, arrotolate l’impasto dal lato lungo e ponetelo nello stampo. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare per altre 2/3 ore.
  9. Prima di infornare, spennellate la superficie con del latte e fate cuocere a 200° per 35 minuti.
  10. Lasciate intiepidire su una gratella prima di gustare.

Enjoy your breakfast con questo buonissimo pane da colazione!

 

(Visited 20 times, 1 visits today)

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Il Museo Lavazza entra a far parte del network Museimpresa