Peperoni ammollicati in padella, anche in versione agrodolce

Peperoni ammollicati in padella (normali e in agrodolce)

Ogni tanto è bello tornare alle origini, a ricette semplici e saporite con i colori dell’estate. E che estate! Quest’anno il caldo afoso è arrivato prima del previsto e gli ortaggi estivi fanno bella mostra di sé sulle bancarelle del mercato. Beh, se è per questo ci sono anche durante tutto l’inverno ma è abbastanza difficile che io compri i peperoni a dicembre (tranne in caso di voglie o raptus improvvisi che ammetto possano capitare… faccio attenzione alla stagionalità praticamente sempre ma ogni tanto mi capita di fare uno strappo alla regola, rimanendo poi quasi sempre delusa dal sapore!).

(altro…)

Sformato di zucchine gratinate al gorgonzola

Vi sono mancata? 🙂
Ultimamente mi è stato impossibile conciliare gli impegni quotidiani e l’aggiornamento del blog ma spero che l’aria di primavera e le giornate più lunghe mi aiutino a trovare più tempo e un po’ di ispirazione per aggiungere qualche ricetta sfiziosa.
Intanto, sui banchi del mercato sono tornate le zucchine romanesche!
Devo ammettere che a me le zucchine piacciono anche semplicemente bollite e condite con un po’ d’olio buono e dell’aceto aromatizzato con aglio e menta(*), però conosco diverse persone che trovano questo ortaggio un po’ sciapetto e riescono ad apprezzarlo solo se cucinato in modo più saporito, ad esempio in fricassea oppure come ingrediente di un risotto o una frittata.
Questo sformato è ottimo come contorno “ricco” oppure come secondo piatto vegetariano e, soprattutto, è molto facile e veloce da preparare.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 5 zucchine romanesche medie (ca 600g lordi)
  • 100g di gorgonzola dolce (al netto degli scarti)
  • 30g di robiola o formaggio cremoso
  • 5-6 cucchiai di parmigiano
  • 1 noce di burro
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe
  • pangrattato
  • timo

Come si fa
Pulire e lavare le zucchine e tagliarle per lungo a fette di 3-4mm di spessore.
In un padellino antiaderente, far sciogliere a fuoco bassissimo il gorgonzola con il burro, poi aggiungere a fuoco spento il formaggio cremoso e amalgamare bene il tutto con un cucchiaio di legno.
Ungere d’olio una teglia rettangolare (io ne ho usata una bassa da 21 x 28 cm circa) e spolverare di pangrattato. Disporre metà delle zucchine in uno strato, salare e pepare leggermente, irrorare con un filo d’olio e ricoprire con la crema di gorgonzola, aiutandosi con un cucchiaio. Spolverare infine con poco parmigiano e aggiungere qualche fogliolina di timo.
Coprire con le zucchine rimanenti, salare e pepare leggermente, irrorare con un altro po’ d’olio, quindi spolverare con il pangrattato e poco parmigiano.
Infornare a 150° (ventilato) per 40′ o fino ad ottenere una bella doratura.

Nota: nel salare la verdura, tenere a mente il fatto che il gorgonzola è abbastanza saporito, per evitare di rendere il tutto eccessivamente salato.

(*) Per realizzare l’aceto aromatizzato con aglio e menta – ottimo per condire verdure all’agro come zucchine, cavolfiori, fagiolini – basta prendere una bottiglia di aceto bianco e lasciarvi macerare qualche rametto di menta e 4-5 spicchi d’aglio tagliati a fettine.

Girelle di patate con funghi, prosciutto e formaggio

Mi rendo conto che con questo caldo accendere il forno non è proprio l’ideale ma voglio condividere con voi questa ricetta, perché è davvero divertente e gustosa.
Qualche giorno fa avevo voglia di cucinare qualcosa con le patate però volevo una cosa sfiziosa, che mi consentisse anche di utilizzare una confezione di champignon affettati che avevo in frigo. Così ho pensato di fare queste girelle e devo dire che sono state decisamente apprezzate! Passo subito a trascrivere la ricetta.

Ingredienti (per 4-5 persone)

  • 750g di patate
  • 1 confezione di champignon affettati freschi (la mia era da 250g)
  • 4-5 cucchiai di parmigiano (più quello per gratinare)
  • 3-4 fette di prosciutto cotto
  • fontina, edam o altro formaggio che fila (io ho usato il leerdammer)
  • 2-3 cucchiai di farina 00
  • 1 uovo
  • 40g di burro
  • 1 spicchio d’aglio 
  • olio extravergine
  • noce moscata
  • peperoncino (a piacere)

Come si fa:
Far cuocere i funghi in padella dopo aver soffritto lo spicchio d’aglio in 2-3 cucchiai d’olio extravergine. A piacere, è possibile aggiungere un po’ di peperoncino in polvere.
Lessare le patate con tutta la buccia, poi pelarle e schiacciarle con lo schiacciapatate. In una ciotola, mescolare le patate – dopo che si saranno freddate – con la farina, l’uovo e il parmigiano. Regolare di sale e aggiungere un po’ di noce moscata.
Stendere sul piano di lavoro un foglio di pellicola per alimenti, e su questo disporre l’impasto in un rettangolo tenendolo a un’altezza di 7-8 mm. Disporre i funghi, le fette di prosciutto e il formaggio a fettine, quindi arrotolare il tutto aiutandosi con il foglio di pellicola.
L’impasto dovrebbe essere abbastanza sodo ma per facilitarne il taglio è possibile lasciarlo riposare in freezer per una mezz’ora. A questo punto, tagliare le girelle e disporle in una teglia leggermente imburrata, sovrapponendole appena. Potete anche disporle una accanto all’altra in modo da non rovinarle se desiderate, ad esempio, utilizzarle singolarmente come finger-food.
Fare sciogliere il burro in un padellino e versarlo sulle girelle. Cospargere il tutto di parmigiano e infornare per 15-20 minuti o fino ad ottenere una crosticina dorata.
Ecco la foto delle girelle pronte, mentre nella foto in alto le ho fotografate subito prima di cospargerle di parmigiano, in modo da far vedere la densità del ripieno.

Se volete potete anche surgelare le fette, disponendole in una teglia una accanto all’altra, per poi riporle in un sacchetto da freezer una volta congelate. Al momento di cuocerle, disponetele in teglia e ricopritele col burro e il parmigiano per farle gratinare.

Sformato di verdure miste

Oggi ho una ricettina semplice e gustosa che ho realizzato un paio di settimane fa, uno sformato di verdure che può essere usato per un buffet rustico oppure per una veloce pausa pranzo, accompagnato da una fresca insalatina e un po’ di formaggio.
Dovete sapere che adoro far la spesa al mercato, specialmente in primavera-estate quando i banchi offrono verdure fresche e saporite tra le mie preferite, come i carciofi, i piselli freschi (anche se ormai la stagione è praticamente finita)… ormai sono già arrivati i miei adorati friggitelli, poi più avanti ci saranno peperoni e melanzane “veri”, non coltivati in serra!

Tutto questo per dire che a volte esagero un po’ con le quantità e così mi ritrovo con tanti avanzini di verdure già cotte che poi non ho più voglia di mangiare nello stesso modo per più di due volte di seguito!
E così, ispirandomi allo sformato di patate e fagiolini ligure, ho preso spunto dalle nostre nonne e dalla loro sapienza nel riciclo degli avanzi rendendoli sempre più saporiti. Le quantità sono indicative, io ho realizzato uno sformato basso e dal guscio croccante, in una teglia rettangolare di ca 30cm di lunghezza.
Avevo 3-4 cucchiai di piselli e altrettanti carciofi a spicchietti, entrambi stufati con la cipolla. In una padella ho fatto soffriggere in olio una piccola cipolla affettata a velo, poi ho aggiunto 3 carote medie e 2 patate medie tagliate a cubetti.
Quando queste verdure si sono intenerite, le ho fatte intiepidire e le ho aggiunte alle altre, poi ho unito pangrattato, 4-5 cucchiai di parmigiano, un uovo e un po’ di latte fino ad ottenere un impasto morbido simile a quello delle polpette di carne.
Ho unto la teglia e ne ho spolverato il fondo con del pangrattato, poi ho steso il composto aiutandomi con le mani leggermente inumidite e, dopo aver dato un giro d’olio, ho spolverato con altro pangrattato. Ho infornato per 30-40 minuti a 175° finché non si è creata una bella crosticina croccante.

Rotolini di melanzane

Ve l’ho già detto che adoro le verdure estive? Eh, mi sa di sì ma i neuroni iniziano a comportarsi in modo strano – specie dopo una settimana di lavoro intenso come quella appena trascorsa (weekend incluso!).
Qualche giorno fa ho preso al mercato delle ottime melanzane (senza semi o quasi!) e le ho grigliate perché le uso spesso come contorno o per insaporire il “solito” sandwich al prosciutto.

Ebbene, se durante queste seratine di fine estate ancora belle tiepide avete da organizzare cenette, aperitivi & Co., perché non presentare dei simpatici rotolini di melanzana serviti come antipasto?
Io li ho fatti in due versioni, una con formaggio e tonno e l’altra con formaggio e peperoni grigliati. E’ una ricetta davvero semplice, però si presentano proprio graziosi, non trovate?

Ed ecco gli ingredienti (per 15-20 rotolini in base alla dimensione delle fette):

  • 15-20 fette (tagliate dal lato lungo) di melanzane grigliate (io le ho tagliate sottili in modo da facilitarne l’arrotolamento)
  • 150g di formaggio spalmabile (tipo Philadelphia, sconsiglio i tipi con fermenti lattici perché il loro sapore acidulo fa un po’ a botte con i peperoni, per me…)
  • 1 confezione di tonno piccola
  • 50g di peperoni grigliati
  • olio extravergine q.b.
  • sale e pepe q.b.

Tritate i peperoni con la mezzaluna (o al mixer) e metteteli in una ciotola. Si possono anche ridurre in crema ma a me piaceva che si vedessero i pezzettini. In una seconda ciotola mettete il tonno ben sgocciolato e schiacciatelo bene con la forchetta. A questo punto, dividete il formaggio in due e, utilizzando una forchetta, lavoratelo separatamente con i due ingredienti e tanto olio di oliva quanto basta ad ottenere una bella cremina. Regolate di sale e pepe la versione al tonno (soltanto il sale per i peperoni), spalmate un po’ di crema su ogni fetta di melanzana e arrotolate.
Non è necessario fermare con uno stuzzicadenti, la cremina li mantiene chiusi e se li mettete in verticale resteranno belli in piedi come nelle foto! ^___^

CONSIGLIA Torta di mais