Noodles cinesi con manzo, porri e funghi

Noodles con manzo e porri - Food for the SoulCari amici, un altro mese è volato ed eccomi di nuovo qui con il divertente #scambioricette delle #bloggalline, ormai diventato un appuntamento fisso qui sul blog.

Questa volta sono stata abbinata al blog “Pan per focaccia”. Ci sono tante ricette carine tra cui scegliere, ma quando ho visto che a Cristina, la padrona di casa, piace come a me sperimentare anche altre cucine del mondo, ho subito scelto questa ricetta orientale, dato che era da un po’ che non mi preparavo in casa un bel piatto speziato ed esotico. Ed ecco qui questi buonissimi noodles. Vi consiglio comunque di fare un giro nella pagina della ricetta originale, anche per le utilissime foto passo-passo inserite da Cristina per mostrare la realizzazione del piatto.

(altro…)

Sformato di verdure miste

Oggi ho una ricettina semplice e gustosa che ho realizzato un paio di settimane fa, uno sformato di verdure che può essere usato per un buffet rustico oppure per una veloce pausa pranzo, accompagnato da una fresca insalatina e un po’ di formaggio.
Dovete sapere che adoro far la spesa al mercato, specialmente in primavera-estate quando i banchi offrono verdure fresche e saporite tra le mie preferite, come i carciofi, i piselli freschi (anche se ormai la stagione è praticamente finita)… ormai sono già arrivati i miei adorati friggitelli, poi più avanti ci saranno peperoni e melanzane “veri”, non coltivati in serra!

Tutto questo per dire che a volte esagero un po’ con le quantità e così mi ritrovo con tanti avanzini di verdure già cotte che poi non ho più voglia di mangiare nello stesso modo per più di due volte di seguito!
E così, ispirandomi allo sformato di patate e fagiolini ligure, ho preso spunto dalle nostre nonne e dalla loro sapienza nel riciclo degli avanzi rendendoli sempre più saporiti. Le quantità sono indicative, io ho realizzato uno sformato basso e dal guscio croccante, in una teglia rettangolare di ca 30cm di lunghezza.
Avevo 3-4 cucchiai di piselli e altrettanti carciofi a spicchietti, entrambi stufati con la cipolla. In una padella ho fatto soffriggere in olio una piccola cipolla affettata a velo, poi ho aggiunto 3 carote medie e 2 patate medie tagliate a cubetti.
Quando queste verdure si sono intenerite, le ho fatte intiepidire e le ho aggiunte alle altre, poi ho unito pangrattato, 4-5 cucchiai di parmigiano, un uovo e un po’ di latte fino ad ottenere un impasto morbido simile a quello delle polpette di carne.
Ho unto la teglia e ne ho spolverato il fondo con del pangrattato, poi ho steso il composto aiutandomi con le mani leggermente inumidite e, dopo aver dato un giro d’olio, ho spolverato con altro pangrattato. Ho infornato per 30-40 minuti a 175° finché non si è creata una bella crosticina croccante.

Vellutata primaverile con carote e champignon

Zuppe e minestre | 28 febbraio 2012 | By

Sembra che finalmente la primavera abbia deciso di fare una timida comparsa in città. E io, che adoro zuppe e cremine varie, non rinuncio a mangiarle nemmeno quando inizia a far caldo, solo in versione più frizzantina e colorata. Non è una gioia vedere sulla tavola i colori vivaci delle verdure primaverili o estive?
A me mette tanta allegria, e così ho deciso di fare un esperimento di vellutata leggera e colorata per partecipare con il fiatone al contest “Yogurtino sopraffino” organizzato dalla Cuochina. Uso spesso lo yogurt in cucina rubando idee a man bassa dalla cucina mediorientale e di buona parte del Mediterraneo, perché può sostituire latte e panna in molti piatti che richiedono cremosità o mantecatura, riducendo drasticamente le calorie! Poi in effetti, io adopero quello greco, che è … ehm… un pelino più grasso dello yogurt bianco convenzionale, anche se ha il vantaggio della maggiore densità e compattezza. Comunque è ottimo anche per marinare e intenerire le carni, ad esempio per il pollo è eccezionale (lo avevo già sperimentato qui).
Ma sto divagando, invece di darvi la ricetta! Eccola qui, vi assicuro che è semplicissima e il sapore vi sorprenderà! Avevo già provato varie ricette di vellutata con le carote, ma gli ingredienti comprendono quasi sempre la panna o il latte, cosa che per i miei gusti sottolinea un po’ troppo il gusto dolce delle carote. Con lo yogurt, invece, i sapori rimangono decisamente più equilibrati. E i funghi con la macinatina di pepe finale spezzano molto bene)

Ecco gli ingredienti per 2 porzioni:

  • 450g di carote (ne ho usate 5 di medie dimensioni)
  • 1 piccola cipolla
  • 1 bicchiere e 1/2 di brodo vegetale (deve coprire appena le carote)
  • 6 cucchiai di yogurt
  • 1 cucchiaio di latte
  • 3 cucchiai di champignon a fette già cotti
  • 7-8 fili di erba cipollina + la quantità necessaria per guarnire i piatti
  • olio extravergine
  • pepe
  • sale

Faccio una piccola premessa riguardo ai funghi. Dato che il tempo è sempre un po’ tiranno, acquisto spesso le confezioni di champignon freschi preaffettati e li faccio stufare con olio e pochissimo aglio, lasciandoli abbastanza al dente in modo da poterli adattare ad altre preparazioni. Trovo che sia abbastanza pratico per le minifamiglie come la mia 🙂 in più, i funghi possono essere utilizzati per arricchire panini, minestroni o insalate senza doverli cuocere una manciata per volta.
Ma occupiamoci ora della nostra vellutata!!!
Raschiate e lavate le carote, quindi affettatele e mettetele a cuocere insieme alla cipolla – anch’essa affettata – nel brodo vegetale tiepido. Ci vogliono circa 30-40 min. Nel frattempo, tritate grossolanamente i funghi con la mezzaluna e scaldateli in un padellino a parte, aggiungendo un filo d’olio (se necessario) e poi 3 dei 6 cucchiai di yogurt. Dovete ottenere una crema, se serve aggiungete un filino di brodo vegetale o latte. Completate con l’erba cipollina tritata.
Nel frattempo le carote saranno cotte. Passatele con il frullatore a immersione e aggiungete lo yogurt e il cucchiaio di latte. Anche questo composto deve risultare cremoso, se necessario aggiungete altro brodo o, se ancora liquido, fate ritirare ancora un istante sul fuoco. Nel mio caso non è stato necessario ma dipende sempre dalla dimensione delle carote, ecc.
Una volta ottenuta la vostra crema, componete i due tipi di vellutata (io ho provato maldestramente a realizzare una stella) e completate con un giro d’olio buono a crudo e una macinata di pepe nero. Decorate il piatto con qualche stelo di erba cipollina. E buon appetito!

Suggerimento: servita appena tiepida in mini-ciotole può essere un’idea per un buffet o un aperitivo

Questa ricetta partecipa al contest della Cuochina, “Yogurtino Sopraffino” :-))

Pollo al limone e alle verdure

Secondi | 2 settembre 2011 | By

Come avrete capito, a noi il pollo piace particolarmente ed è un ingrediente cardine della nostra alimentazione, lo trovo un alimento abbastanza versatile perchè si può preparare in diverse maniere ed in più è un ottimo alleato della linea :). Questa ricettina è frutto di una combinazione di 2 ricette, quella classica del pollo al limone e quella del pollo con le verdure. E’ di una semplicità impressionante, veloce da fare anche quando magari non si ha tanto tempo a disposizione, ci ho impiegato meno di 30′ a fare tutto.

Ma ora passiamo alla ricetta.

Per 2 persone:

  • 300 g di petto di pollo
  • un po’ di farina per infarinare (se volete, potete utilizzare anche la farina di riso)
  • 2/3 zucchine medie
  • 2/3 carote
  • 1 cipolla piccola
  • 1 limone
  • sale e pepe
  • 1/2 bicchiere d’acqua
  • olio q.b.

Preparazione:
Tagliate a julienne carote e zucchine e tenete da parte.

Dai petti di pollo ricavate delle striscioline e infarinatele. In un tegame scaldate l’olio con la cipolla (per renderlo più leggero, come ho fatto io, potete sosituire in parte l’olio con il vino bianco e l’acqua) e fate rosolare le striscioline di pollo. Quando il pollo è abbastanza colorito, sfumare con il succo del limone e aggiungete un po’ di scorsa di limone grattugiata o a filetti sottilissimi, salate e pepate.
Dopo pochi minuti unite le verdure precedentemente tagliate a julienne, pochissima acqua e cuocete per 10′ circa.

Io l’ho servito accompagnandolo con un’insalatina di spinacino, finocchio e mango…buonissima!!!
PS: in questo periodo mi piace da morire lo spinacino crudo!

Buona serata a tutti
Sara

Il video associato a questa ricetta è Limon Y Sal di Julieta Venegas (se riesco a caricarlo…)
http://www.youtube.com/watch?v=tIpzfs5tBJU&ob=av2n

CONSIGLIA Il tarassaco